Come invecchiano i vini

Come invecchiano i vini

Che sapore hanno i vecchi vini? E… la domanda che tutti ci poniamo: i vini vecchi sono migliori dei vini giovani? Scopri come invecchiano i vini osservando un singolo vino (un Merlot) prodotto per quasi 30 anni dallo stesso vigneto dalla stessa cantina. Quello che scoprirai potrebbe sorprenderti, sicuramente ha sorpreso noi.

Come i vini invecchiano

In realtà non sono molti i vini fatti per durare (forse solo il 3% del mercato). Inoltre, questi vini da collezione di solito non hanno un ottimo sapore quando vengono rilasciati per la prima volta.

Avranno spesso descrizioni del vino come “chiuso”, “stretto”, “austero”, “aderente” o “trattenuto” e talvolta vengono persino etichettati con un punteggio inferiore. Questo perché il vino non è invecchiato abbastanza per aprirsi al suo pieno potenziale.

Selezione del giusto vino degno di invecchiamento

Per condurre questo test dovevamo essere certi di scegliere un vino costruito per durare fin dall’inizio. I vini che invecchiano bene avranno tratti strutturali accentuati (come acidità e tannino) che fungono da passerella mentre il vino cambia nel tempo. Abbiamo cercato un vino che tutti conoscono e ci siamo imbattuti nel Three Palms Vineyard Merlot di Duckhorn, che ha la reputazione di essere degno di cantina.

Annate testate

  • 2011
  • 2006
  • 1999
  • 1987

Come cambia il colore con l’età

Man mano che i vini invecchiano osserviamo il colore rosso (antocianina) che cambia da tonalità rubino e viola più profonde a tonalità rosso e arancio più chiare.

Il Merlot è in realtà una di quelle varietà famose per diventare arancioni più velocemente di altri vini rossi (come il Cabernet Sauvignon). Se aspetti abbastanza a lungo, il pigmento rosso alla fine diventerà un colore marrone traslucido opaco (come una mela rosolata).

Siamo rimasti sorpresi quando abbiamo aperto la bottiglia di Merlot vecchia di quasi 30 anni per vedere che, sebbene il colore fosse cambiato, il vino era ancora piuttosto opaco. Sembrava persino più opaco al centro rispetto all’annata più giovane.

Sospettiamo che ciò possa avere a che fare con il livello di alcol più basso in questo vino (indicato a 12,9% contro 14,5%) poiché è noto che l’alcol dissolve il colore. C’è anche la possibilità che il vino sia stato prodotto con meno zolfo (anche se non abbiamo alcuna prova di ciò), ma anche anidride solforosa – solfiti – antociani della candeggina.

Come cambia il gusto con l’età

Man mano che i vini invecchiano osserviamo che le caratteristiche strutturali di acidità e tannino iniziano a svanire. Oltre a ciò, i degustatori più esperti descrivono i vini più vecchi come aventi più caratteristiche di frutta secca o stufata e spezie da lenta ossidazione.

Degustando le annate 1999 e 1987, abbiamo notato un netto calo di acidità e tannino nel vino così come le caratteristiche del frutto che cambiavano da frutta fresca e aspra a frutta più secca o cotta.

La cosa interessante è che, nel tempo, i sapori di frutta nel vino sembravano aprirsi e diventare più audaci. Questo è stato inaspettato dato che i vini giovani non sembravano avere molta frutta all’inizio e i sapori di frutta erano generalmente un po’ aspri.

Il momento perfetto di un vino

C’è stato un momento con questo particolare Merlot in cui l’annata ha avuto il sapore che tutte le caratteristiche di tannino, acidità e alcol fossero in perfetto equilibrio e questo è stato anche il momento in cui il frutto traspariva.

La bottiglia del 1999 (il vino ha quasi 17 anni) aveva ancora aromi di mora e fragola insieme ad altri interessanti sapori invecchiati di fragole secche e foglie secche sul finale. Era complesso.

Note di degustazione

2011 Duckhorn 3 Palms Vineyard Napa Valley Merlot

  • Visivo: leggera foschia. Nucleo di rubino viola intenso che sfocia in un menisco largo 1/3 cm di bordo da rubino a rubino granato. Colorazione violacea delle lacrime.
  • Aroma: Pulito. Aromi di media meno intensità (es. “chiusi”) di ribes nero, salsa di fragole, violetta e caramelle in pastiglia.
  • Gusto/struttura: Pulito. Media intensità. Acidità media più, tannino a grana media più fine e alcol medio. Sapori di salsa di fragole, mora e vaniglia che portano in bocca un’acidità che sa di prugne fresche e un tannino a grana fine a metà palato. Il finale è medio lungo con note di mora fresca, fragola fresca e tannino persistente.
  • ABV quotato: 14,5%

2006 Duckhorn 3 Palms Vineyard Napa Valley Merlot

  • Visivo: Foschia molto leggera. Nucleo rubino profondo che sfocia in un menisco largo 1/3 cm da rubino a bordo rosso rubino. Colorazione delle lacrime.
  • Aroma: Pulito. Aromi di forte intensità di salsa dolce di more, salsa di prugne, anice, caramelle dure al lampone e vaniglia.
  • Gusto/struttura: Pulito. Medio più audacia principalmente da qualità strutturali (es. tannino) e non frutta. (aka è “stretto”). Acidità da media ad alta, tannino alto e media gradazione alcolica. Sapori di salsa di lamponi e ciliegia verde piovosa che sfociano in un tannino robusto che si sente come un abbassalingua a metà palato. Il finale è medio con note di tè nero e ibisco.
  • ABV quotato: 14,5%

1999 Duckhorn 3 Palms Vineyard Napa Valley Merlot

  • Visivo: leggera foschia, alcune particelle. Nucleo medio rubino con menisco largo 1/2 cm che inizia dal rosso rubino al rosso mattone. Colorazione delle lacrime.
  • Aroma: Pulito. Aromi di forte intensità di dolce prugna stufata, mora, caramella in pastiglia (semi di anice), marmellata di fragole congelata, vaniglia e un leggero sentore di cioccolato al latte.
  • Gusto/struttura: Pulito. Sapore deciso. Acidità media più, tannino a grana media più fine, media più alcol. Sapori di salsa di fragole, salsa di ciliegie, cioccolato al latte, una nota salata di pepe bianco che porta a lamponi freschi a metà palato. Il finale è lungo e conduce lentamente a note di cacao in polvere, foglie essiccate, fragole essiccate con il bagliore dell’alcol.
  • ABV quotato: 14,5%

1987 Duckhorn 3 Palms Vineyard Napa Valley Merlot

  • Visivo: nebbioso. Nucleo rubino profondo opaco con menisco largo cm che inizia dal rosso all’arancio chiaro mattone. Poca o nessuna macchia delle lacrime
  • Aroma: Pulito. Aromi di forte intensità di anice stellato, prugna stufata, carruba, peperoncino essiccato, fragola essiccata al sole, baccello di vaniglia debole e foglie secche
  • Gusto/struttura: Pulito. Medio più audacia, media acidità, tannino a grana medio-fine, medio più alcol. Sapori di prugne cotte, lamponi cotti e pepe bianco che portano alla salsa di amarene e gambo di rosa a metà palato. Il finale è lungo e svanisce lentamente con note di rosa appassita, foglie secche, prugna secca e il bagliore dell’alcol.
  • ABV quotato: 12,9%

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.